Skip links

Un assaggio di Pierluigi Vitale

Cosa ti ha ispirato a scegliere questa professione?

Ho avuto la fortuna di vivere l’ascesa repentina ma improvvisa dei social media. Per molti, specie per chi ha condiviso con me percorsi di studio in comunicazione, è stata un’opportunità e un’epifania. Un nuovo “spazio” in cui cimentarsi e sperimentare tecniche e metodi finora concepiti per media completamente differenti.

Quali sono i superpoteri che vorresti cedere ai tuoi studenti? …O in altri termini quali sono le conoscenze che vorresti instillare nei tuoi studenti?

Gli studenti hanno bisogno di essere formati e ispirati. Conoscere tutti gli aspetti tecnici dell’analisi è fondamentale, ma non è un’attività da delegare a strumenti e formule. Ci vuole curiosità e spirito di iniziativa. Sarà mio compito trasferire conoscenze tecniche, ma soprattutto stimolare un approccio aperto.

Qual è il “segreto” del tuo metodo?
Per quanto possa sembrare un controsenso, trovo che l’analista possa e debba essere una professione creativa. I nuovi media, che nuovi non sono più, ci consegnano ogni giorno dati su cui lavorare. Sempre di più e sempre diversi. Carpirne le potenzialità e le linee di analisi è un lavoro che richiede visione, oltre che metodo.

Diventa Social Media Manager


Leave a comment

Name*

Website

Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi